Test per la diagnosi di infezione gastrica da Helicobacter Pylori

Test per la diagnosi di infezione gastrica da Helicobacter Pylori

L'Helicobacter Pylori (HP) è un batterio patogeno che riesce a sopravvivere, a differenza degli altri germi, nell'ambiente acido dello stomaco. Aderisce alla mucosa dello stomaco e può danneggiare le cellule con i suoi prodotti metabolici e citotossici provocando un'infiammazione della mucosa gastrica (gastrite). Inoltre, l'HP interferisce con meccanismi complessi nel processo di secrezione del succo gastrico provocando malattie correlate alla secrezione di acido e pepsina (ulcera nello stomaco o nel duodeno) con relativi disturbi. L'infezione è anche associata al cancro gastrico. 

PRINCIPIO
L'urea marcata con carbonio 13 (13C), somministrata per via orale, viene idrolizzata dal batterio che produce NH3 (ammoniaca) e CO2 (anidride carbonica) marcata. L'anidride carbonica è eliminata dai polmoni e rilevata. La sua presenza nell'aria esprirata è indice di infezione da HP dal momento che lo stomaco umano non ha attività ureasica intrinseca. Il 13C-UBT ha mostrato una sensibilità del 98,5% ed una specificità del 100% sia prima che dopo la terapia eradicante. 

PREPARAZIONE
Evitare di sottoporsi (almeno due settimane prima del test) a terapia con: 

  • Antibiotici;
  • Inibitori della pompa protonica.

L'utilizzo di terapie con farmaci che inibiscono l'attività metabolica ed ureasica del batterio, possono alterare il risultato del test. L'esame deve essere effettuato a digiuno ed il giorno del test non è permesso lavarsi i denti. Per tutta la durata dell'esame:

  • Non assumere cibi e bevande;
  • Non fumare.

ESECUZIONE

  1. Prima della somministrazione di urea e acido citrico (tempo 0), il paziente espira l'aria dentro le due provette con il tappo bianco mediante una cannuccia (campione basale), per pochi secondi fino alla comparsa di condensa sul vetro della provetta; 
  2. Il paziente assume una compressa di 100mg di urea disciolta in acqua oligominerale naturale, nella quale è stata appena versata una bustina da 1,4g di acito citrico. L'acido citrico ritarda lo svuotamento gastrico e facilità la diffusione del carbonio 13 nello stomaco;
  3. 30 minuti di attesa; 
  4. Il pazienza espira l'aria dentro le due provette con il tappo blu mediante una cannuccia, per pochi secondi fino alla comparsa di condensa sul vetro della provetta;
  5. Compilare "scheda tecnica" con i dati del paziente, il nominativo del medico richiedente ed il numero di Fax o l'email per la ricezione del referto. 

DURATA
30 Minuti. 

Gruppo CAV propone, oltre ai classici servizi di medicina di laboratorio tradizionale, una interessante gamma di esami innovativi.

Chiama Ora
+390918463645